39^ Stagione Teatrale Thienese

TEATRO

È stata recentemente presentata, nella suggestiva cornice del Teatro Comunale, la 39^ Stagione Teatrale Thienese, alla presenza oltre che del Sindaco, Giovanni Casarotto, dell’assessore Gabriella Strinati, dell’esperto Silvano Guarda e del responsabile di Arteven, delle avvenenti attrici Anna Valle ed Anna Zago.
Inevitabilmente, nel presentare la nuova stagione, è stato necessario fare i conti con la stagione precedente che, l’abbiamo scritto, ci aveva profondamente deluso, persino infastidito, non tanto sul piano della resa teatrale, riconosciuta anche dal pubblico, quanto più sul tipo di argomenti trattati, trascinandoci da un incubo all’altro. Per quanto riguarda la nuova stagione, in via preliminare c’è da dire che, come per tutte le altre, va verificata non sulla carta della brochure di presentazione, ma successivamente sulla realtà del palcoscenico su cui ogni dramma viene rappresentato.
Con tutto questo si ha l’impressione che la nuova Stagione, la 39^, sia almeno sulla carta più equilibrata, salvo naturalmente successivi riscontri.
Si parte il 6 novembre con “Non mi hai più detto ti amo” con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, proseguendo poi con Giuseppe Fiorello che con “Penso che un sogno così…” rievoca la figura di Domenico Modugno.
In dicembre è in programma “The deep blue sea” con Luisa Ranieri e per la regia di Luca Zingaretti, cui farà seguito “Le signorine” con Isa Danieli e Giuliana Del Sio.
Il 2019 si aprirà con “Cognate – cena in famiglia” che vede la presenza delle già citate Anna Valle e Anna Zago.
Seguirà, sempre in gennaio “Piccoli crimini coniugali” con Michele Placido ed Anna Bonaiuto, mentre in febbraio torna al Comunale la coppia Glauco Mauri e Roberto Sturno con “I fratelli Karamazov”.
A marzo arriva invece il “Don Chisciotte” nell’adattamento di Francesco Niccolini. Di peso anche il successivo appuntamento “La bisbetica domata” di William Shakespeare per la regia di Andrea Chiodi.
E si finisce in aprile con “Regalo di Natale” di Pupi Avati.
Forse nell’intento di alleggerire una stagione che come si sarà notato è abbastanza importante, fuori abbonamento vengono proposte tre serate, in gennaio con “Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show”, in febbraio con “Teatro Delusio” di Familie Floz, e in marzo con “Smashed” di Gandini Juggling.
Invece della solita operetta, la novità di questa stagione è “Thiene all’Opera” con tre opere liriche presentate all’Auditorium Fonato, sempre alle ore 17, il 25 novembre con “Carmen”, il 16 dicembre con “Madama Butterfly” e il 20 gennaio con “La Traviata”.
Se, come sempre raccomandiamo, ci sarà una maggior puntualità nell’inizio degli spettacoli, c’è probabilità di andare incontro ad una interessante stagione teatrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *