Africa orientale

SCAFFALE

120_BassanLa famiglia lo ha distribuito in occasione del suo recente funerale: si tratta dell’opera “Africa Orientale” di Eugenio Bassan, che si spiega meglio con il sotto-titolo “Fine di un sogno – 1939/1946”.
Per capire quanto Eugenio fosse affascinato dal sogno di andare in Africa, come Cino e Franco, protagonisti dei fumetti dell’epoca, basterà pensare che, con l’amico Rico, appena dodicenni, una mattina partirono per l’Africa su di una sola bicicletta, ma con una sostanziosa scorta di fichi secchi per il viaggio; dandosi il cambio ai pedali ogni mezz’ora per dividere la fatica, dopo tre giorni, esauriti i fichi secchi, erano arrivati a Bologna, dove si consegnarono ai carabinieri per essere rispediti a casa.
E mentre in seguito Rico partirà soldato per la Russia, da dove non tornerà, Eugenio Bassan, dopo che per la sua bravata era stato espulso dalla scuola, partì davvero per l’Africa orientale, ormai divenuta l’Impero, con un posto di lavoro da impiegato in una ditta italiana di Addis Abeba.
Di grande interesse la descrizione della vita degli Italiani nelle colonie, con i rapporti con la popolazione locale, fino all’arrivo della guerra e, dopo la disastrosa campagna d’Africa, la fine dell’ Impero.
Fu così che il giovane Eugenio da impiegato benestante, nel giugno del 1942 divenne prigioniero degli inglesi, iniziando così una dura esperienza durata più di quattro anni che condivise con molti nostri soldati.
Con tutte le sofferenze e i disagi della vita da prigioniero, Eugenio riuscì comunque a soddisfare il suo sogno africano, arrivando tra un campo e l’altro, fino sulle rive del lago Vittoria, da dove nel 1946 fu rimpatriato.
Quello di Eugenio Bassan è il racconto di una esperienza di vita fatto con un grande equilibrio nella visione della realtà del periodo bellico, senza retorica o acrimonie di sorta, e con uno stile narrativo semplice e lineare. Quel che si dice una “buona lettura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *