La casa nova

“ In tre zorni e in tre notti ho butta zo “La Casa Nova”. Tanto bastò al grande Carlo Goldoni per scrivere nel 1760 questo gioiello teatrale che piacque non solo al pubblico e alla critica dell’epoca ma soddisfò anche l’autore tanto da dire “ Credo che mi sia lecito di preferirla a molte altre […]

Continua

40 Stagioni Teatrali Thienesi

Presentazione XL Stagione Teatrale Thienese. Eravamo in tanti al Teatro Comunale di Thiene alla presentazione della stagione teatrale dove abbiamo rivisto molti spettatori affezionati. Sul palcoscenico a presentarcela c’era il Sindaco Giovanni Casarotto che con orgoglio ha ricordato che siamo arrivati alla quarantesima edizione della Stagione Teatrale Thienese che ormai è conosciuta come un’eccellenza a […]

Continua

Don Chisciotte

“El Ingenioso Hidalgo don Quijte de la Mancha” è il titolo originale del romanzo scritto dallo spagnolo Miguel de Cervantes Saavedra e pubblicato in due volumi: il primo nel 1605,il secondo nel 1615, ma che noi tutti conosciamo semplicemente come ‘Don Chisciotte della Mancia’, un capolavoro della letteratura mondiale rappresentato nell’adattamento teatrale di Francesco Nicolini […]

Continua

Le Signorine

Per il quarto appuntamento con la 39^ Stagione Teatrale Thienese abbiamo avuto il piacere di poter ammirare e apprezzare due attrici in uno stato di grazia strepitoso: Isa Danieli e Giuliana De Sio hanno dato anima e corpo a Rosaria e Addolorata, le protagoniste del testo “Le Signorine”, dramma scritto dal romano Gianni Clementi.

Continua

Penso che un sogno così…

Il secondo spettacolo della 39^ Stagione Teatrale Thienese è stato, a dirla con Domenico Modugno, “meraviglioso”! “Penso che un sogno così….” scritto da Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni, con l’ottima e sicura regia di Giampiero Solari, attraverso un testo semplice ed emozionante, racconta non solo la storia di Domenico Modugno, ma soprattutto l’amore che Beppe […]

Continua

Van Gogh

“È stato ammesso oggi in ospedale il signor Vincent W. Van Gogh, trentasei anni. Egli è colpito da manie acute, con allucinazioni della vista e dell’udito: si reputa incapace di vivere e gestirsi in libertà. Necessita sottomettere il soggetto a prolungata osservazione psichiatrica”. Registro degli internati Manicomio di Saint-Paul-de-Manson 8 maggio 1889. Si dice che […]

Continua