Co scade ‘l bilieto

CULTURA

Chel dì che partirò sensa valise
e anca sensa un fià de passaporto,
intorno a mi no vojo face grise
e gnanca vui sentir sonar da morto.

No parto mia par sempre da sta tera,
vao vestirme co nuvole de seda
me fasso trasparente e pi lesiera
pa’ vedar tuti sensa che i me veda.

La vita xe na giostra che girando
la te sono la stessa tarantela,
strassinandote in corsa fina quando
scade ‘l bilieto che te ghè in scarsela.

Ma mi spero de ‘ver l’abonamento
pa’ nare torno sento ani ancora,
in modo che co riva chel momento
quei che resta me diga: jera ora!

Leda Ceresara Rossi
da “L’è un fior de la to tera”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *