Dopo 100 anni ritrovano il nonno

ATTUALITÀ

CaltranFrancescoDopo 100 anni trovano il nonno caduto nella Grande Guerra.
Quando nell’agosto del 1918 arrivò la notizia della morte in guerra di Caltran Francesco, la moglie Maria e i due figli Angelo e Giuseppe furono gettati, come tante altre famiglie, nel più profondo sconforto.
Cercando di ricostruire quanto accaduto al loro caro, vengono ad avere scarse notizie. “Nella notte del 4 agosto, dopo brevissimo ma violento bombardamento di artiglieria diretto sul monte Cornone, un forte nucleo nemico tenta l’attacco della nostra linea della “Caponiera” (q. m.1069) … i nostri con pronto ed energico fuoco riescono a contenere l’avversario e passati poi al contrattacco lo disorganizzano e lo respingono.”
Fu durante questa coraggiosa azione che il soldato Francesco Caltran della 1^ Compagnia della Brigata “Murge” viene ferito da una scheggia di granata.
Portato all’Ospedale Chirurgico Mobile Città di Milano, al tempo dislocato in località Angarano, del Comune di Bassano del Grappa (Vi), è deceduto il 19 agosto 1918, venendo sepolto nel locale cimitero.
E qui inizia la sagra degli errori. Da una parte i figli, una volta finita la guerra, avendo letto che si trattava dell’Ospedale Chirurgico Città di Milano, andarono a cercare il loro padre in quella città, dove non risultava essere stato sepolto.
Dall’altra, sempre dopo la fine della guerra, dal cimitero di Angarano, dove il Caltran era stato sepolto, la sua salma, come tante altre, venne esumata e traslata nel Sacrario Militare di Bassano del Grappa, dove venne definitivamente inumata, purtroppo col cognome errato di “Coldran Francesco.”
L’errore emerse quando nel 2014 la nipote Doriana Caltran di Zugliano, leggendo sul Giornale di Vicenza la disponibilità di un sito Internet ‘Cime e Trincee’, avviò la ricerca del nonno, ricevendo dal Ministero della Difesa copia del Foglio matricolare e l’Atto di Morte da cui risultava l’errore, e naturalmente con la promessa di procedere alla doverosa correzione.
E così, ad un secolo di distanza, i nipoti del caduto Francesco Caltran sanno con certezza dove sarà loro possibile rendergli omaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *