E son 17…!

EDITOR

178_SAntonioAbate(Sant’Antonio Abate)
E son 17… Stiamo parlando degli anni che Thienet ha compiuto il 17 gennaio 2014, quest’anno scaramanticamente un venerdì 17, giorno di S. Antonio Abate, che ormai consideriamo il nostro Santo Protettore.
Quest’anno non intendiamo parlare del passato, della fase pionieristica di Thienet, il secondo e-magazine in Internet nella provincia di Vicenza, dopo il “Nautilus” di Matteo Sa-lin, inizialmente elaborato da Giovanni Scopel e messo on-line dalla Keycomm; così come non intendiamo dare statistiche sulle visite alla nostra rivista on-line, che si vanta anche di non aver mai cercato o accettato inserzione pubblicitaria.
Thienet è nato per realizzare una delle teorie sulla comunicazione che erano state elaborate negli anni ’80 in cui si prevedeva il passaggio dai mass- ai self-media, da un’informazione subita al “fare informazione” facendo così conoscere le proprie opinioni per contribuire ad un dibattito democratico.
Le informazioni cioè non sarebbero state solo passivamente ricevute così come venivano diffuse dagli opinion maker, creando spesso una situazione di estremo pericolo per un’informazione democratica, anche perché la libertà dipendeva dal possesso stesso dei media che diffondevano le informazioni; quando noi parliamo degli “anni di piombo” non intendiamo quelli in cui volava il piombo assassino dei terroristi, ma quello in cui l’informazione pubblica era così pesantemente omologata che sembrava portarci dentro il pensiero unico orwelliano.
Thienet ha sempre denunciato con forza questa situazione cui in Italia si era arrivati al punto che il premier, oltre che condizionare pesantemente i media di massa dello Stato, e che in quanto tali avrebbero dovuto essere democratici, era anche proprietario, nonostante la legge lo vietasse, di tre tv private con copertura a livello nazionale.
In questo senso, e ne siamo fortemente orgogliosi, Thienet ha sempre rappresentato uno spazio libero, dove l’importante non è l’ampiezza, magari poco più di un francobollo, ma il fatto che sia libero da condizionamenti di ogni tipo, da quelli politici a quelli pubblicitari.
Uno spazio libero, non solo per dire quello che noi pensiamo, ma che abbiamo offerto e continuiamo ad offrire agli altri perché, se lo vogliono, possano esprimersi liberamente.
In questo senso, al compimento del suo 17 anno di vita in Internet, Thienet più che guardare al passato, guarda al futuro, sperando che altri possano sentire il bisogno di esprimere le proprie opinioni per realizzare, pur nello spazio angusto di un francobollo di libertà, la possibilità di un libero confronto democratico.
In questo modo Thienet, utilizzando le potenzialità di Internet, può offrire a tutti l’esaltante esperienza di una assoluta libertà di pensiero e di opinione con cui concorrere alla formazione di un’opinione pubblica democratica che nasca dal confronto di idee diverse.

1 commento su “E son 17…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *