Friedrich Nietzsche in piscina

NEWS

Friedrich Nietzsche in piscina a Thiene; o meglio, puntuale ogni mattina, alle 6,45, nella Piscina Comunale di Thiene ormai da anni arriva in moto il dott. Massimo Dal Zotto, il quale per via del detto “mens sana in corpore sano”, mentre nuoticchia avanti e indietro per la sua corsia, ciacolando con tutti, deve tener coltivata anche la mente con profonde, anzi abissali, questioni filosofiche.
Da un paio di mesi il suo vero problema, quello che lo assilla mentre percorre discutendo qualche vasca o si immerge nel corroborante calduccio dell’acqua gym, è l’interpretazione da dare ad una frase di Friedrich Nietzsche; lo si vede spesso inseguire ossessivamente per la piscina o negli spogliatoi i nuotatori, che a quell’ora del mattino intendono rilassarsi con una salutare nuotata, prima di affrontate i loro problemi di giornata, chiedendo a ciascuno qual’è l’interpretazione che loro darebbero alla seguente frase:

Vi è più ragione nel tuo corpo che nella tua migliore sapienza.”

Si tratta di un passo tratto dal capitolo “Degli sprezzatori del corpo” della sezione “Fuori del mondo” dell’opera “Così parlò Zarathustra” di Friedrich Nietzsche.
Seriamente preoccupato per come si è messa la faccenda, da qualche tempo vediamo il nostro impagabile Alfonso, anche perché sull’interpretazione di questa frase di Nietzsche ultimamente il cervello del Doc si sta così surriscaldando che la temperatura dell’acqua della vasca grande si è alzata di almeno 12 gradi, rischiando di farci tutti ‘lessi’, mentre Teddy Scandian, esperto di tubi, teme per la tenuta dell’impianto sottoposto a così forte pressione.
Ma non c’è verso: l’interpretazione da dare alla frase di Nietzsche è diventata un assillo al punto che ci siamo decisi ad allargare il cerchio della ricerca interpretativa, avvalendoci anche dei navigatori di Thienet.
Considerato che il clima natalizio favorisce in genere un ridimensionamento del Super-Ego di tutti noi, facciamo appello perchè i lettori di Thienet vogliano contribuire personalmente con la loro interpretazione, da inserire nell’apposita finestra “Lascia un commento” che si trova sotto il testo di questo articolo.
Ci auguriamo che con l’aiuto dei (speriamo) molti che vorranno gentilmente rispondere al nostro appello, si riuscirà finalmente a risolvere la vexata questio e il nostro Doc potrà trascorrere un sereno Natale, senza le ossessioni di Nietzsche.
Così il 2020 potrà veramente essere un Buon Anno, in cui noi tutti potremo finalmente nuotare in pace.

1 commento su “Friedrich Nietzsche in piscina

  1. ….comunque se vai a leggere tutta la pagina,a parte capirci poco intuisci che si fa un elogio al corpo,macchina complessa e perfetta, superiore addirittura all’anima-a cui non credeva essendo ateo.E’ logico che la citi un medico, sarà l’unica frase che conoscono i medici di Nietzsche… Tengo a precisare che ho chiesto a mia figlia laureata in filosofia con tesi su Nietzsche … Io, come affermi tu mi intendo soltanto del tubo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *