Sotto el portego

CULTURA


Non potendo portarci direttamente dentro la stalla per il classico filo’, ci hanno portati “Sotto el portego”; questo infatti è il titolo dello spettacolo andato in scena al Teatro Comunale di Thiene sabato 25 febbraio.
“Se sona, se bala, se dise poesie”. A suonare ha pensato la prestigiosa Banda Brian, come sempre a suo agio nella musica popolare, sia con esecuzioni proprie che accompagnando le danze.
A ballare ci hanno invece pensato i ballerini del Gruppo “Balincontà” di Lampertico che hanno presentato un ricco repertorio di danze popolari di diversa provenienza. Un gruppo ben affiatato che si guarda con piacere per la naturalezza delle coreografie non sempre semplici.
Mentre i poeti dialettali de “El graspo” hanno recitato composizioni del loro ricco repertorio, dal “Vin crinto” di Galdino Pendin, alla “Pissada” di Floriano Zambon, per finire con l’immancabile “La Sgalmara” di Giovanni Bassan.
A coordinare i veri movimenti e a presentare i vari interventi della serata è stato Claudio Cappozzo, che ormai può essere considerato un comico di sicuro mestiere, capace di cogliere il lato umoristico delle situazioni, tra cui la farfallina-paveja di Belem.
Claudio Cappozzo si è ricavato un suo spazio recitativo che ha spesso entusiasmato, oltre che divertito il pubblico, ponendosi come elemento di raccordo tra le varie parti dello spettacolo.
Si può ben dire che il pubblico abbia risposto con entusiasmo a questo invito, riempendo il Teatro Comunale, impresa non certo facile, e soprattutto apprezzando quanto veniva proposto.